Il genitore separato che provoca lo “sbilanciamento” della prole in favore suo e a danno dell’altro genitore può essere condannato d’ufficio all’ammonizione ed alla sanzione amministrativa in favore della Cassa per le ammende prevista dall’articolo 709-ter del Codice di procedura civile.
Leggi su Il Sole 24 Ore

Condividi questo post

By Published On: 24 Ottobre 2014Categories: Giurisprudenza0 CommentsTags: , , , Last Updated: 24 Ottobre 2014

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze