Nelle situazioni di Alienazione Parentale troppo spesso ci si concentra sui genitori e quasi mai sui nonni alienati.
Infatti, può capitare che il bambino rifiuti, senza un motivo valido, non solo uno dei due genitori, ma anche i nonni.
E a volte non solo i nonni, ma anche tutti i familiari del genitore alienato.
Insomma, una carneficina: sono tutti cattivi come il papà o la mamma.
Una volta, in una CTU, alla mia domanda sul motivo del rifiuto anche nei confronti dei nonni materni, un bambino mi rispose:
Non saprei, sono come mia madre, sono dalla sua parte“.
L’art. 337-ter c.c. comma 1 recita:
Il figlio minore ha il diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori, di ricevere cura, educazione, istruzione e assistenza morale da entrambi e di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale.
In alcuni casi, anche i nonni dovrebbero avviare un’azione legale nei confronti del genitore alienante.

Condividi questo post

By Published On: 30 Giugno 2018Categories: Alienazione Parentale0 CommentsLast Updated: 30 Giugno 2018

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze