Civile Sent. Sez. 2 Num. 14299 Anno 2020
Presidente: GIUSTI ALBERTO
Relatore: ABETE LUIGI
Data pubblicazione: 08/07/2020
La sentenza è interessante perché sancisce i termini di prescrizione e chiarisce che le dichiarazioni di un iscritto in fase istruttoria possono dar luogo ad altre ipotesi di violazione deontologica. Inoltre, l’iscritto aveva tentato di sostenere che il Presidente avrebbe dovuto astenersi per delle esternazioni pubbliche.
12.1. In pari tempo va appieno condiviso l’argomento del Consiglio
controricorrente, secondo cui “ben è possibile desumere fatti di rilevanza
disciplinare anche da dichiarazioni rese dall’incolpato in sede istruttoria” (così
controricorso, pag. 8).

Cosicché soccorre l’insegnamento di questa Corte a tenor del quale il termine
di prescrizione della sanzione disciplinare, da irrogarsi per un illecito deontologico
di carattere permanente, decorre dal giorno in cui cessa la permanenza, in
applicazione analogica dell’art. 158 cod. pen. (cfr. Cass. 28.9.2012, n. 16515).

Condividi questo post

By Published On: 10 Luglio 2020Categories: Featured, Sentenze Cassazione0 CommentsTags: , Last Updated: 10 Luglio 2020

Leave A Comment

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà inviato a soggetti terzi.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Post correlati

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze