A volte si fa confusione tra i vari termini utilizzati in ambito peritale. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.
CTU: è il Consulente Tecnico di Ufficio nominato dal Giudice. E’ un termine utilizzato soprattutto nell’ambito civile, ma lo troviamo anche in ambito penale.
Perito: è il Perito (CTU) del Giudice. Il termine “Perito” si usa soprattutto in ambito penale. Non c’è alcuna differenza tra CTU e Perito, ma il primo solitamente si usa in ambito civile, il secondo in ambito penale.
CTP: sta a significare Consulente Tecnico di Parte. E’ il consulente di una delle parti. CCTTPP è l’acronimo spesso utilizzato per indicare il plurale di CTP.
Da chiarire questo ulteriore aspetto: in ambito penale il Pubblico Ministero (è una parte) può nominare il proprio CTP. Quindi nel momento in cui ci troviamo di fronte ad un Consulente che lavora per il Pubblico Ministero lo chiamiamo CTP, non CTU.
Ultimo chiarimento: il Giudice è super partes (insieme al suo CTU/Perito), poi abbiamo le altre parti tra cui il Pubblico Ministero (nomina il proprio CTP) e gli altri Avvocati (nominano i propri CCTTPP).

Condividi questo post

By Published On: 19 Novembre 2014Categories: Metodologia Peritale0 CommentsTags: , , Last Updated: 19 Novembre 2014

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze