Capita non di rado che parallelamente alla CTU nei casi di sospetta Alienazione Parentale, sia disposta CTP per il Pubblico Ministero o Perizia per il GIP nel corso delle indagini preliminari per valutare l’idoneità a testimoniare del minore.
Dunque due procedimenti paralleli: uno Civile che riguarda l’Alienazione Parentale e l’altro Penale che riguarda l’idoneità a testimoniare dello stesso minore coinvolto nel procedimento Civile.
Il CTU del procedimento Civile non dovrebbe mai indagare sui presunti abusi (così come il Perito nel procedimento Penale). Infatti può capitare che negli incontri consulenziali, il minore senta il bisogno di riferire sui presunti fatti.
E’ compito del CTU cercare di evitare di trattarli, perché la Perizia/CTU (Penale e Civile) non ha l’obiettivo di indagare sui fatti.
Sede privilegiata per raccogliere la testimonianza del minore è l’incidente probatorio (ambito Penale). Valutare i fatti è prerogativa assoluta dell’Autorità Giudiziaria, giammai del Perito/CTU.
Il Perito/CTU si occupa del Testimone, il Giudice della Testimonianza.

Condividi questo post

By Published On: 16 Marzo 2015Categories: Metodologia Peritale0 CommentsTags: , , , Last Updated: 16 Marzo 2015

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze