Dal punto di vista dei genitori a quello del figlio:
# “Il mio cliente ha il diritto di frequentare il figlio” –> “Il figlio ha il diritto di frequentare il mio cliente (padre/madre)“.
# “Chiedo l’anticipazione dell’udienza per il rischio che la mia cliente possa perdere definitivamente i contatti con il figlio” –> “Chiedo l’anticipazione dell’udienza per il rischio che il figlio possa perdere definitivamente i contatti con il mio cliente (padre/madre)“.
# “Il mio cliente ha il diritto di visita” –> “Il figlio ha il diritto di frequentare il genitore
# “Il mio cliente è vittima di una vera e propria condizione c.d. “PAS – Sindrome di Alienazione Parentale” –> “Il figlio è vittima di una condizione psicologica configurabile nella c.d. alienazione parentale
# “Le condotte pregiudizievoli del genitore X impediscono alla mia cliente di frequentare regolarmente il figlio” –> “Le condotte pregiudizievoli del genitore X impediscono al figlio di frequentare in modo equilibrato e continuativo il genitore Y
# – “Pertanto si chiede una CTU per valutare le capacità genitoriali del genitore X” –> “Pertanto si chiede una CTU per valutare se uno o entrambi i genitori sono in grado di rispettare i diritti del figlio ex art. 337-ter co. 1 c.c.
# – “Pertanto si chiede una CTU per valutare la presenza della c.d. “PAS” –> “Pertanto si chiede una CTU per valutare se il genitore X rispetta il diritto del figlio di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con il genitore Y

Condividi questo post

By Published On: 19 Marzo 2019Categories: Featured, Separazioni e Affidamento0 CommentsTags: , Last Updated: 25 Maggio 2021

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze