Dal punto di vista dei genitori a quello del figlio:
# “Il mio cliente ha il diritto di frequentare il figlio” –> “Il figlio ha il diritto di frequentare il mio cliente (padre/madre)“.
# “Chiedo l’anticipazione dell’udienza per il rischio che la mia cliente possa perdere definitivamente i contatti con il figlio” –> “Chiedo l’anticipazione dell’udienza per il rischio che il figlio possa perdere definitivamente i contatti con il mio cliente (padre/madre)“.
# “Il mio cliente ha il diritto di visita” –> “Il figlio ha il diritto di frequentare il genitore
# “Il mio cliente è vittima di una vera e propria condizione c.d. “PAS – Sindrome di Alienazione Parentale” –> “Il figlio è vittima di una condizione psicologica configurabile nella c.d. alienazione parentale
# “Le condotte pregiudizievoli del genitore X impediscono alla mia cliente di frequentare regolarmente il figlio” –> “Le condotte pregiudizievoli del genitore X impediscono al figlio di frequentare in modo equilibrato e continuativo il genitore Y
# – “Pertanto si chiede una CTU per valutare le capacità genitoriali del genitore X” –> “Pertanto si chiede una CTU per valutare se uno o entrambi i genitori sono in grado di rispettare i diritti del figlio ex art. 337-ter co. 1 c.c.
# – “Pertanto si chiede una CTU per valutare la presenza della c.d. “PAS” –> “Pertanto si chiede una CTU per valutare se il genitore X rispetta il diritto del figlio di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con il genitore Y

Condividi questo post

By Published On: 19 Marzo 2019Categories: Featured, Separazioni e Affidamento0 CommentsTags: , Last Updated: 25 Maggio 2021

Leave A Comment

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà inviato a soggetti terzi.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Post correlati

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze