Dopo 13 anni, ho deciso di cancellarmi dall’Albo dei CTU presso il Tribunale di Cosenza.
La motivazione è esclusivamente legata agli incarichi con le parti ammesse al gratuito patrocinio.
Se è legittimo garantire la consulenza tecnica d’ufficio, è altrettanto legittimo e doveroso corrispondere gli onorari dei tanti CTU che, a queste condizioni, spesso non ricevono le somme dovute o le stesse vengono decurtate drasticamente. Medesima criticità anche per gli acconti fissati dal Giudice in occasione dell’udienza di giuramento del Consulente: le parti non li versano (quasi) mai.
Non è più sostenibile questa situazione che offende ed umilia i Professionisti chiamati a svolgere complesse attività peritali, assumendosi importanti responsabilità.
Il Ministero della Giustizia dovrebbe occuparsi della questione, sollecitato dagli Ordini professionali.
Recentemente il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi ha inviato una lettera al Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.
Questa la mia lettera di richiesta di cancellazione dall’Albo dei CTU indirizzata alla Presidente del Tribunale di Cosenza:
cancellazione_alboctu_pingitore

Condividi questo post

By Published On: 19 Febbraio 2019Categories: Comunicazioni, Featured0 CommentsTags: Last Updated: 25 Maggio 2021

Leave A Comment

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà inviato a soggetti terzi.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Post correlati

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze