Nell’ambito di un procedimento per il reato di maltrattamenti in famiglia, i giudici non possono negare l’audizione del minore richiesta, dai parenti imputati, a loro discolpa. E non possono limitarsi a negare l’audizione liquidando il minore come inattendibile.
Scarica la Sentenza Cassazione n. 48645/14
Maggiori info

Condividi questo post

By Published On: 26 Novembre 2014Categories: Sentenze Cassazione0 CommentsTags: Last Updated: 26 Novembre 2014

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze