Sempre più spesso, il CTU utilizza WhatsApp per comunicare con i CCTTPP.

Appena ricevuto l’incarico, una delle prime cose che fa il CTU è creare un gruppo WhatsApp con i CCTTPP e, addirittura, in alcuni casi anche con le parti (genitori e avvocati).

Ammetto subito la mia totale contrarietà a questa prassi per le seguenti ragioni:

– WhatsApp non è un canale di comunicazione formale
– se un CTP non utilizzasse WhatsApp?
– perché utilizzare WhatsApp? Qualcuno potrebbe rispondere “perché così è più veloce”. E io controbatto: “ma perché hai bisogno di scambi veloci con i CCTTPP? Qual è la necessità di risposte immediate?”. E se il CTP visualizzasse i messaggi il giorno dopo? È costretto a rispondere subito? E se non rispondesse proprio? Potrebbe uscire un CTP da un gruppo WhatsApp o gli verrebbe addebitata una scarsa collaborazione?
– spesso l’esigenza di creare il gruppo WhatsApp è legato all’organizzazione dei colloqui peritali allorquando il CTU sposta gli appuntamenti o i CCTPP chiedono di spostarli con il rischio di proroghe. Le proroghe ormai sono una regola: quasi tutte le CTU sono prorogate
– altra esigenza è il controllo: grazie al gruppo WhatsApp il CTU può controllare meglio cosa combinano i genitori per mezzo dei loro CCTTPP i quali si sentiranno in diritto e dovere di comunicare al CTU qualsiasi evento ritenuto importante “buonasera CTU, oggi pomeriggio alle 17 il Sig. X avrebbe dovuto prendere a scuola di danza la figlia, ma la Sig.ra Y non ha avvisato il Sig. X che la bimba aveva la febbre. Mi sembra un comportamento da segnalare alla tua attenzione“.
Allora risponde l’altro CTP “la Sig.ra Y, in verità, aveva anticipato al Sig. X che la bimba non sarebbe andata a scuola di danza. La Sig.ra Y ha gli screenshot delle conversazioni con l’ex marito che se volete vi mando qui“.
In bocca al lupo, caro CTU.

A mio avviso, è necessario mantenere un livello formale all’interno delle CTU comunicando con le parti (Avvocati e CCTTPP) solo tramite pec. Per le eventuali urgenze (spostamento all’ultimo minuto di un colloquio) esiste ancora la telefonata. La pec lascia traccia ed è il mezzo di comunicazione all’interno dei contesti giudiziari.
Anche quando un Avvocato mi contatta via WhatsApp, gli chiedo di inviarmi via pec mettendo in copia anche l’altro Avvocato.
In questo sito e nel mio canale YouTube il CTU può trovare tantissime risorse su come muoversi appena nominato dal Giudice e come comunicare efficacemente con le parti.

Iscriviti alla Newsletter: ricevi aggiornamenti via e-mail e/o via WhatsApp

Condividi questo post

By Published On: 5 Febbraio 2024Categories: Metodologia Peritale0 Comments on Gruppi WhatsApp tra CTU e CCTTPPTags: Last Updated: 5 Febbraio 2024

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

Total Views: 334Daily Views: 1