Il Memorandum di Ney è uno strumento di generale utilità quando si deve valutare una situazione di abuso sessuale. Si tratta di uno schema che specifica un elenco di informazioni che riguardano:
– L’identificazione e il chiarimento del problema
– Gli individui coinvolti e le loro personali caratteristiche
– Le caratteristiche del contesto
L’identificazione e il chiarimento del problema
Chi per primo ha sporto denuncia?
Come è stata affrontata la denuncia?
Qual è o quali sono le accuse?
Chi è accusato?
Chi sono tutte le persone coinvolte?
Quale significato ha per ciascuna di esse la denuncia?
Attraverso quale percorso è stata sporta la denuncia?
A quando risale?
Qual è stata la consistenza dei racconti del bambino nel tempo?
I fatti denunciati, così come riportati dagli adulti, sono rimasti coerenti nel tempo?
Quali comportamenti e reazioni delle parti sono associati alla denuncia?
In quali occasioni si verificano tali comportamenti?
Quanto sono frequenti e quale durata hanno?
Quali bisogni o desideri insoddisfatti hanno le persone coinvolte?
Quali sono le reazioni emozionali degli individui coinvolti?
Come hanno tentato le varie parti di far fronte alla denuncia?
Di quali strumenti hanno bisogno le parti per affrontare la situazione?
Quali sono le risorse di cui gli individui dispongono in relazione al problema?
Gli individui coinvolti e le loro personali caratteristiche
Caratteristiche emozionali (affetti, tono dell’umore, contenuti di pensiero, livello di energia)
Salute fisica
Caratteristiche cognitive (memoria, attenzione, pensiero)
Capacità di giudizio
Valori e credenze
Concetto di sé
Le caratteristiche del contesto
Qual era la situazione familiare al momento del primo racconto del bambino?
In quali circostanze è avvenuto il primo resoconto dei fatti?
Quante volte è stato interrogato il bambino?
Chi lo ha interrogato?
Quali erano le ipotesi di chi ha interrogato il bambino?
Che tipo di domande specifiche sono state fatte?
Il racconto dell’abuso da parte del bambino è avvenuto in un’atmosfera non minacciosa e non suggestiva?
Qualcuno degli adulti che ha avuto accesso al bambino prima della diagnosi era motivato a distorcere i ricordi del bambino (ad esempio attraverso la suggestione)?
Qual è la funzionalità sociale, cognitiva ed emotiva del bambino e degli individui chiave?
Qual è la capacità del bambino e dei genitori di lavorare su problemi specifici?
Quali sono le dinamiche interpersonali e comunicative del sistema di coppia e di quello familiare?
Ci sono fattori ambientali che possono riguardare e influenzare le parti coinvolte?

Condividi questo post

By Published On: 16 Gennaio 2015Categories: Linee Guida0 CommentsTags: , Last Updated: 16 Gennaio 2015

Leave A Comment

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà inviato a soggetti terzi.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Post correlati

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze