Guida breve e pratica su come depositare la CTU attraverso il Processo Civile Telematico – PCT (ultimo aggiornamento: 20/10/18)
Leggi anche le DOMANDE E RISPOSTE.

PREMESSA
1. E’ necessario dotarsi di Firma Digitale.
Consiglio al momento tre soluzioni economiche:
Aruba Key
Inforcert
– presso la Camera di Commercio
2. E’ necessario installare sul proprio PC il software gratuito SLpct: DownloadGuidaFAQ
In pratica e in modo molto semplice il deposito della CTU avviene in questo modo:
Il CTU ex art. 195 c.p.c. deve depositare in Cancelleria 4 relazioni:
– la CTU
– le due controdeduzioni (le due Consulenze Tecniche di Parte)
– la valutazione sulle controdeduzioni.
Prima il deposito avveniva cartaceo, ora deve avvenire telematicamente.
Nello specifico:
il CTU deve inviare le 4 relazioni (più i vari allegati: verbali, disegni, ecc.) solo ed esclusivamente tramite PEC alla Cancelleria.
Quindi deve dotarsi di kit per la Firma Digitale e il software (redattore) che gli permetta di creare una c.d. “busta telematica” al cui interno sono contenuti tutti i documenti da inviare in Cancelleria.
Quindi per prima cosa, creiamo sul nostro Desktop una cartella contenente tutto il materiale da inviare alla Cancelleria (le 4 relazioni, allegati ecc.), ad esclusione della richiesta di liquidazione.
IMPORTANTE: è necessario che le 4 relazioni siano in formato “pdf nativo”, cioè non pdf scannerizzato. Per intenderci: CTU e CTP scrivono le proprie relazioni in word e le trasformano in pdf, senza scannerizzarle.
Adesso seguiamo i seguenti step. ATTENZIONE: durante questa procedura la chiavetta della Firma Digitale deve essere inserita nel pc.
STEP 1
Avviare SLpct e cliccare su “File” (in alto) e poi “Professionisti”. Inserire i dati richiesti, salvare e ritornare nella schermata iniziale del programma.
Selezionare le varie voci e cliccare su Avanti:
step1
STEP 2
Selezionare il Tribunale (ufficio) a cui inviare gli atti. Inserire il numero e l’anno del procedimento, come in figura, e cliccare su Avanti:
step2
STEP 3
Cliccare su “Deposito perizia” e cliccare su avanti, come in figura:
step3
STEP 4
Cliccare su “Imposta” selezionando la CTU. Una volta impostata, cliccare su “Allega” e aggiungere le altre relazioni e i vari allegati (disegni, verbali, documenti sanitari ecc.). Poi cliccare su “Firma e crea busta”, come in figura:
step4
STEP 5
Cliccate su “Firma tutto” (la chiavetta Firma Digitale deve essere inserita nel pc). Come in figura:
step5
STEP 6
Si apre una finestra. Cliccare su “Visualizza confronto” (si apre un finestra che fa visualizzare l’atto principale, cioè la CTU) e poi spuntare la casella “Conformità verificata…”. Poi cliccare su “Chiudi”. Come in figura:
step6
STEP 7
Si apre la finestra in cui inserire il codice PIN della chiavetta usb “Firma digitale” (il pin viene dato in dotazione alla chiavetta usb). Inserire il PIN e cliccare su “Firma”. Attendere il messaggio nella finestrella “Files firmati con successo”. Come in figura:
step7
STEP 8
Adesso cliccare su “Crea busta” e successivamente “Salva busta in”. Come in figura:
step8
STEP 9
Salvare la busta sul Desktop. A questo punto la busta ha un’estensione .enc, ad esempio Atto.enc
La busta è pronta per essere inviata alla Cancelleria tramite PEC.
STEP 10
Acquisite l’indirizzo PEC del Tribunale da questa pagina.
Fate accesso alla vostra webmail pec e preparate una nuova email con queste accortezze:
Mittente: vostro indirizzo pec (quello iscritto al Reginde)
Destinatario: indirizzo pec del Tribunale
Oggetto: DEPOSITO<spazio><CTU Rossi c/ Bianchi>. E’ importante scrivere DEPOSITO (maiuscolo), lasciare uno spazio e poi scrivere un testo libero che potrebbe essere, appunto, “CTU Rossi c/ Bianchi”. Quindi, ad esempio: DEPOSITO CTU Rossi vs Bianchi.
Corpo del messaggio: nulla
Allegati: allegare ovviamente la busta, nel nostro caso “Atto.enc”.
ATTENZIONE:
– la busta non può superare le dimensioni di 30Mb;
– la pec deve essere inviata non in formato html;
– la pec inviante (mittente) deve essere inserita nel registro “Reginde”. Per gli Psicologi: ogni Ordine regionale automaticamente crea una pec ad ogni iscritto che viene inserita nel registro Reginde. Controllare, ed eventualmente attivare, la pec dall’area riservata dell’Ordine Nazionale, alla voce PEC. La pec assegnata dall’Ordine Psicologi è del tipo “@psypec.it”. E’ possibile verificare l’iscrizione della propria PEC nel Reginde tramite questo link (la chiavetta usb della firma digitale deve essere inserita nel pc).
Dopo l’invio della PEC, oltre alla ricezione “CONSEGNA” e “ACCETTAZIONE”, si dovrebbe ricevere un’altra PEC “ESITO CONTROLLO AUTOMATICI DEPOSITO” al cui interno viene indicato il “codice esito: 1”. Ciò vuol dire che la PEC è stata accettata in automatico dal Tribunale, ma serve l’accettazione manuale da parte della Cancelleria che avviene con successo nel momento della ricezione della successiva PEC “ACCETTAZIONE DEPOSITO” al cui interno viene indicato “codice esito: 2”.
Eventuale chiavetta usb contenente i files delle videoregistrazioni degli incontri della CTU andrebbe consegnata a mano presso la Cancelleria.
STEP 11
E’ prassi consolidata che il CTU depositi informalmente la c.d. “copia cortesia”, cioè la copia cartacea di CTU e relazioni dei Consulenti di Parte. Dunque, oltre all’invio telematico, depositare la “copia cortesia” in Cancelleria. Per maggiori informazioni, chiedere in Cancelleria.
Leggi anche le DOMANDE E RISPOSTE.
Marco Pingitore

Condividi questo post

By Published On: 19 Gennaio 2015Categories: PCT - Processo Civile Telematico26 CommentsTags: , , Last Updated: 26 Maggio 2021

26 Comments

  1. Nico Giannossi 19 Luglio 2016 at 21:03

    Salve,
    le porgo la seguente domanda.
    Assieme alla CTU definitiva e relativi allegati, va inviata anche la CTU bozza?
    Grazie

    • Marco Pingitore 20 Luglio 2016 at 8:17

      La c.d. “bozza” è un termine che non compare nel Codice di Procedura Civile.
      Vanno depositate telematicamente tutte le relazioni. Nello specifico: la CTU, le osservazioni di parti e la sintetica relazione finale del CTU.
      Ovviamente insieme a tutti gli allegati.

  2. Marco Pingitore 15 Novembre 2016 at 16:50

    Gent.mo Dottore,
    imposti come atto principale l’istanza di liquidazione. Eventuali allegati sono da considerarsi, ad esempio, le richieste dei rimborsi spese (ausiliari ecc.).
    Se ha dubbi, mi faccia sapere.
    Cordiali saluti.

  3. Luigi Ruocco 31 Gennaio 2017 at 11:33

    Buongiorno,
    mi dice che manca l’attestazione di conformità, in quanto alcuni allegati sono delle scansioni, come devo fare per produrla ed allegarla?
    Resto in attesa di una sua risposta, grazie

  4. Luigi Ruocco 31 Gennaio 2017 at 11:44

    Per poter firmare i file c’è bisogno della chiavetta o va bene anche il minilector?

  5. Marcello Giacomo Di Leo 11 Luglio 2018 at 15:20

    Egregio Dottor Pingitore, sono certo che svolge la sua delicatissima attività con la stessa cura e dovizia di particolari con la quale ha prodotto lo splendido tutorial!
    Volevo solo ringraziarla per l grandissimo aiuto, avendo reso possibile in pochissimo tempo qualcosa che mi appariva “insuperabile”!
    Cordiali saluti pieni di stima

  6. Zanin Maurizio 20 Settembre 2018 at 11:31

    Buongiorno dottore, ho appena depositato relazione ctu (con allegati) con creazione della busta (con SLpct) e depositandola con il pda regione toscana, subito dopo la nota delle competenze da liquidare con busta e invio a parte. Tutto ciò non è la prima volta che lo eseguo, sempre con ricevute pec da parte del tribunale con esiti positivi.
    Oggi ho ricevuto (sia per la relazione ctu sia per la nota professionale) pec di controllo esiti dal tribunale di vicenza, la terza pec per capirci riportante:
    Codice esito: -1.
    Descrizione esito: —
    IDBUSTA: 46370912
    NOME FILE: DatiAtto.xml.p7m
    Documento XML non valido: contenuto non valido che inizia con l'elemento 'pt:procedimento'. È previsto un elemento '{"http://schemi.processotelematico.giustizia.it/tipi/atti/v4&quot;:procedimento}'., sono necessarie verifiche tecniche da parte dell'ufficio ricevente.
    Saprebbe dirmi cosa è andato storto?

  7. Alessia Margherita 17 Novembre 2019 at 13:29

    Salve ho trovato il suo sito veramente utile e ben fatto ed ho da porle due quesiti:
    Sto facendo una CTU senza che siano stati nominati i ctp, la bozza della CTU devo consegnarla anche agli avvocati per poter fare loro delle note critiche o procedo con il deposito in cancelleria?
    Nel caso sia dovuto insieme alla bozza devo far pervenire agli avvocati anche le videoregistrazioni o quelle vanno depositate solo in cancelleria per risultare agli atti al momento del deposito?
    La ringrazio anticipatamente per i suoi consigli e informazioni.

    • Marco Pingitore 17 Novembre 2019 at 14:27

      Buon pomeriggio,
      la “bozza” deve essere sempre inviata agli avvocati, in presenza o in assenza dei ctp.
      Così come anche gli allegati, incluse le videoregistrazioni.
      Nella pec in cui invia la “bozza” si renda disponibile per rilasciare copia video, previo appuntamento al suo studio.
      In ogni caso, i video li deve depositare in cancelleria unitamente alla copia cortesia cartacea della CTU, se richiesta. Cordiali saluti.
      Marco Pingitore

      • Alessia Margherita 18 Novembre 2019 at 7:32

        Grazie per le informazioni molto utili.

  8. Arianna Tomassini 28 Dicembre 2019 at 13:25

    Ciao Marco, grazie per il tuo tutorial, veramente interessante. Io ho seguito passo passo la procedura, ma al momento di firmare il tutto mi dice che non ho una smart card inserita nel PC. In realtà ho la pennetta di Aruba inserita fin da subito. Non capisco perché Slpct non me la riconosce.
    Attendo un tuo riscontro
    Grazie mille

    • Marco Pingitore 29 Dicembre 2019 at 14:59

      Ciao Arianna,
      se la chiavetta usb Aruba è quella arancione, prova a vedere se la sim è inserita correttamente.
      Altrimenti, è un problema di riconoscimento chiavetta.
      A presto.
      Marco

  9. Valeria Fuduli 10 Gennaio 2020 at 0:13

    Buona sera. Intanto vorrei ringraziarla per il suo tutorial molto utile. Avrei da chiederle un chiarimento. L’invio telematico si riferisce, come lei diceva, alla CTU e tutta la documentazione relativa allegata. Le registrazioni audio vanno consegnate a mano in cancelleria (giusto?). Agli avvocati delle parti, invece, come si fa avere la CTU con tutta la documentazione allegata? Facendo un semplice invio via pec? E le registrazioni audio? Come si fanno pervenire agli avvocati? Ultima domanda, per la firma digitale va bene anche il formato tessera o è strettamente necessario l’uso della pennetta? Grazie per la sua disponibilità.

  10. ALESSIO GAUDIOSO 16 Gennaio 2020 at 19:12

    Devo fare invio telematico e mi sorgono due dubbi.
    Uno degli allegati (quello contenete le foto) è molto pesante e già da solo supera i 30 Mb. Come faccio ad allegarlo alla relazione? Se riduco risoluzione le foto non sono più chiare
    Sempre a proposito degli allegati alcuni sono scansioni di documenti reperiti presso uffici comunali.
    Questi documenti sono quindi in formato “pdf scannerizzato” e non in “pdf nativo”. Come faccio ad allegarli alla relazione?

    • Marco Pingitore 17 Gennaio 2020 at 9:26

      Buongiorno,
      1. faccia più depositi tutti al di sotto dei 30Mb
      2. Non fa niente che siano scannerizzati. Li inserisca come allegati, mentre l’atto principale in pdf nativo.

  11. Alessandro 12 Febbraio 2020 at 14:20

    Buongiorno volevo sapere la procedura per effettuare la rinuncia all’incarico ctu. Grazie

    • Marco Pingitore 12 Febbraio 2020 at 14:24

      Buongiorno,
      nel programma Slpct, selezionare “istanza generica ctu”. Quindi impostare come atto principale il pdf in cui rinuncia all’incarico.
      Cordiali saluti.
      Marco Pingitore

  12. DANIELA ANNA NADALIN 8 Maggio 2020 at 23:24

    Buonasera,
    la mia PEC (ho la PEC dell’Ordine @psypec) non è inserita nel registro REGINDE. Come posso fare? Grazie

Leave A Comment

Post correlati

Iscriviti alla Newsletter

No spam, il tuo indirizzo e-mail non verrà ceduto a soggetti terzi.

* indicates required
Categorie

Hai bisogno di una consulenza?

Consulenze